A volte nei miei lavori c’è qualche elemento riconoscibile, talvolta prende il sopravvento il simbolismo. Così la composizione si svolge intorno a un volto, a delle figure, a degli occhi, alla luna, e a varie strutture architettoniche. In questo caso parto da qualcosa che mi dia la spinta verso l’ignoto, il fugace.